Questo sito utilizza i cookies per migliorare le sue prestazioni e migliorare le funzionalità. Se non ne consentite l'uso alcune funzioni del sito potrebbero non essere attive o avere le medesime prestazioni. Maggiori informazioni sui cookies sono nella Privacy Policy

TRASPORTO: € 6.90 per ordini da € 20 a € 70 - € 3.90 per ordini da € 70 a € 99 - GRATUITO oltre € 99 ×

Cuocere a vapore è tornato decisamente di moda. Non per preparare verdurine scondite e insapori, ma per creare le basi di molte preparazioni, concentrando il sapore degli alimenti e utilizzando la cottura a vapore per cuocere anche gli ingredienti più delicati, preservandone le caratteristiche nutrizionali. La cottura a vapore è rapida e semplice, non ha bisogno di molti utensili, e oggi si può tranquillamente cuocere a vapore anche utilizzando il microonde, passando dagli ingredienti congelati alla cottura in un solo gesto, senza cambiare contenitore.

La tecnica della cottura a vapore.

La cottura a vapore nel cestello è pratica e sana al tempo stesso: puoi preparare in anticipo ciò che devi cuocere, poi sistemarlo nel cestello sopra un paio di centimetri di acqua in ebollizione e lasciarlo cuocere gentilmente, senza condimenti aggiuntivi. Poichè i grassi generalmente si aggiungono alla fine e a crudo, la cottura a vapore è una cottura dietetica a tutti gli effetti. Per cuocere al vapore correttamente, assicurati che tutti gli ingredienti abbiano dimensioni simili, poichè il vapore che si sprigiona in modo uniforme nella pentola e intorno al cestello cuoce dall'esterno all'interno e lascerebbe a metà la cottura degli alimenti più grandi, oppure spappolerebbe quelli più piccoli. Assicurati sempre di non impilare in altezza il cibo, per evitare cotture dismogenee. Se vuoi dare alle tue ricette maggior sapore - soprattutto a preparazioni semplici come cous cous, verdure, pesce bianco - sostituisci l'acqua con del brodo vegetale che concentrerà il sapore delle pietanze dandogli un aroma in più.


Come si cuoce a vapore

La cottura a vapore è una cottura molto delicata, che rispetta appieno tutte le caratteristiche degli alimenti. A differenza della cottura in acqua (bollitura) non priva gli ingredienti delle loro proprietà, ma ne esalta l'aroma e il gusto intensificandoli leggermente. L'importante è disporre di un cestello che tenga l'alimento da cuocere sollevato dall'acqua in ebollizione, in modo che la cottura avvenga solo per mezzo del vapore acqueo in salita dal fondo della pentola.

Verdure cotte al vapore

Ingredienti per 2 persone:
• 12 cavoletti di Bruxelles • 8-12 carote baby • fior di sale Camargue • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

  • Inizia pulendo le verdure e lavandole accuratamente sotto l'acqua corrente. Incidi la base dei cavoletti di Bruxelles, elimina le foglie esterne più dure. Taglia le carotine a metà. Con lo stesso procedimento puoi preparare altre verdure.
  • Disponi le verdure all'interno del cestello per la cottura a vapore, aperto a fiore. Il cestello ha dei piccoli piedini che lo tengono sollevato e che consentono agli alimenti  di cuocere senza entrare a contatto con l'acqua.
  • Prendi una pentola grande abbastanza per contenere il cestello aperto. Riempila d'acqua sino a che avrà raggiunto più o meno 2 centimetri di altezza dal fondo, poi inserisci il cestello. Assicurati che l'acqua non tocchi la verdura. Metti la pentola sul fuoco, chiudila con un coperchio a misura, poi accendi la fiamma. Cuoci così per 8 minuti.
  • A cottura ultimata, togli la pentola dal fuoco e apri il coperchio per far sfiatare il vapore. Appoggia la pentola su un piano di lavoro.
  • Estrai il cestello dalla pentola e mettilo su un piatto per raccogliere eventuali gocce. Lascia raffreddare qualche minuto, poi trasferisci le verdure su un piatto da portata. Condisci con un filo d'olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale, poi servi.
Top